L’ex Milan elogia Xavi: “Facevamo due sport diversi”

Intervenuto in conferenza stampa prima del match tra il suo Valencia ed il Barcellona, Gennaro Gattuso ha analizzato il match contro i blaugrana. Queste le sue parole:

Sulla partita:

“Nel nostro stadio c’è sempre un’atmosfera fantastica, domani avremo 45mila persone che ci sosterranno e ci daranno forza, spero che domani li potremo rendere fieri. Mi auguro che i miei ragazzi riescano a mettere in campo i nostri princìpi di gioco , ma bisogna vedere anche come giocherà il Barcellona. Loro in Liga segnano tanto e subiscono poco, giocando un calcio incredibile”.

Sui cali della squadra negli ultimi minuti:

“Quando ero al Milan abbiamo avuto problemi per due anni con i calci piazzati, ne parlavano tutti, ma quando se ne discute così tanto poi è difficile migliorare”.

Valencia, Gattuso non ha dubbi: le parole a sorpresa su Xavi

Gattuso, Xavi, Valencia-Barcellona

Nel corso della conferenza stampa, l’ex rossonero si è poi soffermato anche su Xavi, che affronterà per la prima volta come allenatore rivale. Queste le dichiarazioni:

“Sono molto felice di sfidare Xavi, per anni ho dovuto rincorrerlo in campo perché era un’impresa riuscire a rubare palla a quel Barcellona. Facevamo sport completamente diversi. Sono sicuro che farà una grande carriera perché è un allenatore molto bravo, che apprezzo e rispetto tanto. È molto intelligente, affrontarlo domani sarà un onore ed un piacere”.

Impostazioni privacy