Pioli: “De Ketelaere ha bisogno di tempo”, poi la risposta sulle condizioni di Brahim Diaz

Intervenuto ai microfoni di Dazn, Stefano Pioli ha analizzato così la vittoria sul Monza:

Sulla partita:

“Vittoria difficile. Il Monza gioca bene. Potevamo far girare meglio il pallone per gestire al meglio il vantaggio. Abbiamo tenuto bene il campo”.

Su Brahim Diaz:

“Sicuramente il centro destra è la zona dove gli piace di più muoversi. Oggi aveva il camposti di rimanere più alto. Quando sta bene si vede. Ha una gamba brillante e gli avversari fanno fatica a prenderlo. Ha avuto un affaticamento. Spero non sia nulla di grave, perché ci aspettano molte partite da qui a novembre fino alla sosta prima del Mondiale”.

Su De Ketelaere:

“Brahim è il terzo anno che è con noi, mentre Charles solo da qualche mese e tra l’altro è entrato a freddo e prima di quanto pensassi. Volevo fargli fare al massimo 15 minuti. Il suo è un percorso che richiede tempo, continuerà ad avere alti e bassi come è normale che sia, ma con le sue caratteristiche potrà sicuramente darci una grande mano”.

Su Messias:

“Abbiamo fatto delle scelte difensive diverse, si è sacrificato con qualità e quantità. Ha giocato una gara a tutta fascia. Ha fatto una grande gara”.

Sull’ennesimo gol subito:

“In passato è stata colpa di qualche nostra disattenzione, oggi è merito della qualità di Ranocchia. L’importante è segnare tanti gol, poi sbilanciandosi è normale concedere qualcosa in più”.

Sul turnover:

“A me non piace il termine turnover. I miei giocatori sanno che ho fiducia in loro e che li considero tutti dei titolari. Se avessi avuto la possibilità avrei fatto più rotazioni anche nelle altre partite. Fare le rotazioni serve a mantenere le gambe e la mente fresca”.

Impostazioni privacy