Doppio episodio dubbio in Milan-Fiorentina: Marelli fa chiarezza in diretta

Partita al cardiopalma quella tra Milan e Fiorentina. Gli uomini di Stefano Pioli riescono, infatti, ad agguantare il gol vittoria soltanto nei minuti finali della gara, grazie ad una sfortunata autorete di Nikola Milenkovic.

Il match, però, è destinato a far discutere ancora a lungo a causa di due situazioni che hanno visto i calciatori della Fiorentina protestare con il direttore di gara: l’intervento di Tomori su Ikonè nell’area rossonera, e la presunta carica al portiere da parte di Rebic in occasione della rete nel finale del Diavolo.

Intervenuto a Dazn, Luca Marelli ha analizzato così le due situazioni:

Sul contatto Tomori-Ikoné:

“Situazione molto difficile da valutare. Tomori colpisce in contemporanea sia il piede di Ikoné sia il pallone. A parer mio è stato giusto da parte del direttore di gara lasciar proseguire. Ad ogni modo, in queste circostanze il Var non può intervenire, quindi in qualsiasi caso sarebbe stata confermata la decisione di campo dell’arbitro”.

Sulla rete nel finale:

“In questo caso ci sono due situazioni da valutare. Nella prima c’è un contatto a centrocampo che a mio modo di vedere è falloso. Poi c’è da valutare lo scontro tra Rebic e Terracciano. Anche in questo caso si tratta di un episodio molto particolare, in quanto ci sarebbero elementi per andare sia a favore dell’attaccante rossonero, che contro”.

Impostazioni privacy