Milan-Leao: serve il rinnovo per evitare un rischio

Per il rinnovo di Rafa Leao bisognerà attendere ancora un po’. Maldini nel prepartita di Chelsea-Milan aveva rassicurato tutti sulla vicenda, affermando che il Milan avrebbe provato a chiudere l’accordo già prima della sosta per i Mondiali.

Così non sarà. Secondo la Gazzetta dello Sport, il rinnovo del portoghese richiederà molto più tempo. Il vero problema è che le richieste del giocatore continuano ad aumentare giorno dopo giorno e l’interesse dei top club europei si fa sempre più insistente.

Da tenere in considerazione anche la sentenza che verte su di lui, che prevede il pagamento di 16 milioni (19 con interessi) allo Sporting Lisbona.

Con un Mondiale alle porte poi c’è il rischio che il prezzo di Leao possa schizzare ancora più alle stelle, il che renderebbe la trattativa per il rinnovo più complicato.

Leao Rinnovo Milan

Rinnovo Leao, le richieste del calciatore

Il calciatore vorrebbe un ingaggio da 7-8 milioni netti all’anno, più il pagamento del risarcimento allo Sporting. Il Milan sul piatto ne mette 6.5 e difficilmente potrà fare di più.

Nelle ultime settimane Jorge Mendes, agente del calciatore, ha parlato con la società telefonicamente, mai un incontro dal vivo. La volontà, al momento, è quella di continuare insieme, ma i presupposti per chiudere subito la trattativa non ci sono.

Oltre al nodo ingaggio, bisognerà decidere ancora come comportarsi con la clausola rescissoria e con le commissioni agli agenti.

Considerate tutte queste variabili, lo scenario negli ultimi giorni sembra cambiato: più probabile che si decida tutto nel 2023.

Impostazioni privacy