De Grandis avvisa Pioli: “Messias a centrocampo va bene solo in un caso”, poi frecciata a Leao

Stefano De Grandis, intervenuto negli studi di Sky Sport, ha parlato della sfida di domani sera tra Milan ed Inter, analizzando l’eventuale mossa di Pioli di schierare Messias come mezzala a centrocampo. Queste le sue dichiarazioni:

Messias ha già ricoperto quel ruolo quando giocava al Crotone. In quel caso, però, il modulo era un 3-5-2 che, dunque, consentiva tanti inserimenti ai centrocampisti per accompagnare i due attaccanti. Con il 4-3-3 cambia tutto, perché a quel punto i giocatori offensivi diventerebbero 4.

Capisco l’idea di provare ad inserire il brasiliano a centrocampo per dare maggiore qualità, però, per provare a coprire meglio la difesa serve il fisico di Pobega, oppure provi Vranckx e gli dai minutaggio”.

De Grandis: “Leao colpito nell’autostima dopo lo scarso minutaggio al Mondiale”

Il giornalista ha poi parlato del rendimento di Leao dopo il Mondiale in Qatar:

De Grandis, Leao, Messias

“Il problema di Leao è che troppo spesso si assenta dalla partita. Deve imparare ad essere più decisivo, più concentrato, più presente. Non so se per lui si possa parlare, come per Theo e per Giroud, di stanchezza Mondiale.

A mio avviso la sua è stata più una delusione post Mondiale. È andato in Qatar come re della Serie A ed ha fatto panchina. Anche quando è stato tirato fuori Ronaldo è rimasto fuori. È stato colpito nell’autostima”.