Milan-Lazio, Cardinale esulta: il dato è un successo

Gerry Cardinale può sorridere, quello che sta accadendo a San Siro è un vero e proprio record.

Nella giornata di ieri alle ore 18 è andata in scena la sfida tra Milan e Lazio. I rossoneri hanno conquistato la vittoria importante, prima del match che ha visto anche l’Inter portare a casa i tre punti contro la Salernitana.

Una sconfitta per i rossoneri avrebbe significato consegnarsi alle pretendenti che già hanno rosicchiato qualche punto in corso d’opera e conseguentemente rischiare di perdere terreno alle spalle e davanti, con la vittoria dell’Inter. Cosi, però, non è stato ed entrambe le milanesi hanno portato punti a casa restando saldamente in vetta.

La società può sorridere grazie ad un mercato sostenibile e a degli acquisti che stanno soddisfacendo le richieste di mister Pioli. In tutto ciò, il pubblico rossonero, come accade ormai con regolarità, è pronto a mostrare ancora una volta tutta la sua passione.

Pubblico da paura, in 70mila per Milan-Lazio

Finora in poche partite di campionato, San Siro, ha avuto una media di 71.542 spettatori e anche con la Lazio ha ospitato un numero di tifosi importante, sempre pronti a sostenere la squadra per il raggiungimento di grandi obiettivi.

I rossoneri, nonostante le poche partite giocate in casa, già mantengono la stessa media spettatori, molto alta, motivo per il quale Gerry Cardinale può essere felice. Il suo Milan, infatti, detiene il record di media spettatori degli ultimi 30 anni, quando era di circa 77mila spettatori. Un entusiasmo sicuramente frutto di quello che è stato il primato della storia rossonera due anni prima: la stagione 1990-91, con una media di 78.487 persone presenti allo stadio.

Pubblico caldissimo, attesi in 70mila a San Siro per Milan-Lazio
Pubblico caldissimo, attesi in 70mila a San Siro per Milan-Lazio (ANSA) – SpazioMilan.it

Non a caso Milano è considerata la nuova capitale del calcio europeo. Inter e Milan sono davanti al Real Madrid (penalizzato però dalla chiusura del Bernabeu), al Bayern Monaco e al Borussia Dortmund, celebre con il suo “muro giallo”. Quasi quattro milioni di spettatori allo stadio per nerazzurri e rossoneri nella stagione 2022-23 tra Serie A, Champions League e Coppa Italia.

Nel frattempo solo il Manchester United, Barcellona e le squadre di Londra sono davanti alle due italiane. Un confronto difficile da tener testa date le due squadre più rappresentative del mondo e la capitale inglese che comprende ben sette club: Arsenal, Chelsea, Fulham, Tottenham Hotspur, West Ham United, Crystal Palace e Charlton Athletic.

Un vero e proprio motivo d’orgoglio per i milanisti e per tutti i tifosi italiani, in un momento in cui il nostro calcio non è paragonabile a quello che ci ha reso grandi.

Impostazioni privacy