PSG-Milan, Calabria suona la carica: “Qualificazione? Chi non ci crede resti a casa”

Al termine della partita Psg-Milan di Champions League arrivano le parole del leader rossonero che suona la carica per l’ambiente.

Sconfitta netta per il Milan che perde 3-0 al Parco dei Principi contro il Psg. I rossoneri rompono il primato per la difesa imbattuta e subiscono ben tre reti in un singolo match: merito soprattutto del leader indiscusso Kylian Mbappé che sblocca il risultato e porta da subito avanti i parigini.

Con questa vittoria il Psg, dunque, è primo nel girone mentre il Milan resta indietro a zero punti. Preoccupa la posizione dei rossoneri che adesso sono costretti a vincerle tutte per sperare di qualificarsi agli ottavi di finale.

Ai microfoni di Prime è intervenuto Davide Calabriaper analizzare l’andamento del match. Di seguito quanto riportato dalla redazione.

C’è rammarico per la partita ma loro sono stati più forti. Sono organizzati bene e hanno giocatori forti. Noi dovevamo sfruttare le occasioni ma non le abbiamo finalizzate. In queste partite succede così, avevamo una squadra con un fenomeno. Dovevamo fare meglio nelle prime due partite.

La carica di Calabria dopo PSG-Milan

Nonostante il commento a caldo, Calabria analizza con lucidità gli errori e si lascia ad un’ammissione:

Dovevamo fare meglio anche nel possesso palla, siamo stati sbilanciati e abbiamo accettato l’1 contro 1. A caldo è difficile analizzarla bene, sicuramente Mbappé ha fatto la differenza. Forse troppe ammonizioni all’inizio che hanno influito. 

PSG-Milan, Calabria suona la carica: "Qualificazione? Chi non ci crede resti a casa"

Infine carica l’ambiente e la squadra, responsabilizzando tutti da vero capitano:

Non è finita ma è dura. Ce la giocheremo nelle altre partite. È difficile ma chi non ci crede deve restare a casa.

Impostazioni privacy