Scoppia l’emergenza Theo Hernandez: Milan a lavoro

Scatta l’emergenza Theo Hernandez in casa Milan: la società ha preso una decisione, il piano dei rossoneri è ben preciso.

È arrivata la fatidica sosta per le Nazionali, i tifosi del Milan devono salutare temporaneamente la propria squadra del cuore nel momento più bello. La squadra di Pioli ha chiuso questo primo mini ciclo del campionato al primo posto in classifica, staccando i cugini dell’Inter in questo ultimo weekend di Serie A. Decisiva la vittoria sofferta e rocambolesca in casa del Genoa e il pareggio dei nerazzurri contro il Bologna a San Siro: ora il Milan comanda la classifica con 21 punti, due in più della banda di Inzaghi.

La partita del Marassi ha regalato tutte le emozioni possibili e immaginabili con Olivier Giroud a difendere i pali al posto di Maignan nei minuti finali a mettere la ciliegina sulla torta. L’espulsione di Maignan costa però carissimo ai rossoneri: Pioli dovrà fare a meno di lui per il big match contro la Juventus, in programma alla ripresa del campionato. E non sarà l’unica assenza illustre: anche Theo Hernandez sarà squalificato dopo aver subito un cartellino giallo (era diffidato) nel primo tempo per fallo sul genoano Frendrup. Una situazione che mette parecchio in difficoltà il tecnico emiliano, soprattutto per quanto riguarda l’assenza del terzino francese.

Al Milan manca un vice Theo: il piano di Moncada e Furlani

Chi sostituirà lo squalificato Theo contro la Juventus? L’unica soluzione percorribile per ora è l’utilizzo di Florenzi sulla sinistra e capitan Calabria che si riprende la fascia destra. Un’opzione che però non fa impazzire Pioli: Florenzi ha sempre giocato a destra e dovrà essere adattato in una fascia che non predilige. Ma non ci sono alternative, è troppo rischioso lanciare dal primo minuto il giovane Bartesaghi, unica riserva di ruolo di Theo, in un match così delicato. Ecco perché la dirigenza è pronta a mettersi al lavoro sul mercato.

In estate si sono fatti tanti nomi per il ruolo di vice Theo, ma le difficoltà nel cedere Ballo-Touré, passato al Fulham soltanto nelle ultime ore di mercato, hanno fatto sì che il Milan chiudesse la sessione di calciomercato con un pugno di mosche. Tra i nomi che sono circolati molto nell’ambiente rossonero c’è stato quello di Juan Miranda, terzino sinistro classe 2000 del Betis Siviglia.

Il Milan non molla la pista Juan Miranda
Juan Miranda ancora nei piani del Milan (LaPresse) – spaziomilan.it

Dei colloqui con l’entourage ci sono stati già in estate, ma appunto il Milan non ha mai affondato il colpo con il club andaluso. Giorgio Furlani e Geoffrey Moncada potrebbero però ricontattare gli agenti dello spagnolo già in questa pausa per le Nazionali. Nonostante un contratto in scadenza il prossimo giugno, la situazione non è affatto semplice: la concorrenza è alta, il Barcellona vorrebbe riportare a casa il classe 2000 (ha giocato nelle giovanili del club catalano).

In Italia è la Juventus ad aver messo da tempo gli occhi su Miranda, ma il Betis non ha nessuna intenzione di perderlo a parametro zero. Ecco perché il club andaluso sta spingendo con il ragazzo per il rinnovo di contratto, con la promessa di valutare poi un eventuale cessione soltanto in un secondo momento. Il Milan è alla finestra, l’obiettivo della dirigenza è di prendere un vice Theo di qualità e che possa essere anche usufruibile per il futuro.

Impostazioni privacy