Ibrahimovic-Milan, c’è solo una strada: un pericolo da evitare

L’ex giocatore di Serie A si espone sul possibile ritorno di Zlatan Ibrahimovic in rossonero, le sue parole fanno discutere.

Il Milan vive un periodo di forma decisamente negativo, segnato da numerosi passi falsi e prestazioni poco convincenti. I rossoneri non riescono ad uscire dal campo con i tre punti nelle tasche, dalla trasferta di Marassi vinta con non poche difficoltà per una rete a zero. Dal Genoa in poi, in campionato sono arrivati due pareggi e due sconfitte; in particolare, l’ultima partita andata in scena in terra salentina, contro il Lecce, ha aumentato i già numerosi malcontenti della piazza di fede milanista che desidererebbe di ritornare ad alzare lo Scudetto a fine stagione.

Tuttavia, visto il rendimento al di sotto delle aspettative del Diavolo e al contrario quello eccezionale da parte dell’Inter e della Juventus, l’impresa sembra essere sempre di più improbabile ma la squadra di Stefano Pioli lotterà sino all’ultima giornata. Infatti proprio il tecnico parmigiano ha, in precedenza, dichiarato che l’obiettivo della stagione è terminare il campionato al primo posto. Affinché possa arrivare il successo, ci sarà bisogno di una immediata ripresa della formazione meneghina e di un necessario calo di forma da parte delle formazioni che occupano la prima e la seconda posizione.

Mauri deciso sul ritorno di Ibra al Milan : “Zlatan non dovrà avere un ruolo di campo”

Nelle ultime settimane, si è spesso parlato di misurare da adottare per far sì che il Milan possa superare il momento di forte crisi: una delle soluzioni più in auge è quella legata al ritorno di Zlatan Ibrahimovic in rossonero. L’icona svedese è accostata ad un ruolo di consigliere personale di Gerry Cardinale, la sua presenza in società potrebbe risollevare l’animo dello spogliatoio ed essere decisiva. Proprio con l’ex attaccante milanista è arrivato l’ultimo Scudetto vinto dal Diavolo, a certificare l’importanza della presenza di Ibra.

Mauri sul ritorno di Ibrahimovic
Le parole di Stefano Mauri su Ibrahimovic, SpazioMilan (ANSA)

Sul suo possibile ritorno, a TVPlay si è espresso Stefano Mauri, ex calciatore della Lazio.

“Credo che la scelta di prendere Ibrahimovic sia quella di avere un dirigente di spessore. La proprietà del Milan deve dargli un ruolo ben definito all’interno della società e non all’interno del campo. Dev’essere un uomo della società”.

Soltanto in questo caso, spiega l’ex centrocampista, si può evitare  il pericolo che Pioli venga delegittimato all’interno dello spogliatoio: “Pioli in questo modo non sarebbe una figura di campo ma solo societaria, che adesso manca visto l’addio di Maldini”.

Parole che suonano come un invito alla dirigenza meneghina, che hanno scatenato la reazione dei sostenitori della compagine lombarda.

Impostazioni privacy