Pioggia di soldi e dirigenza felice: bottino pieno per il Milan

Il Milan è alla ricerca di un modo più sostenibile per fare calciomercato a partire da gennaio: è in arrivo una pioggia di milioni.

I rossoneri hanno deciso di iniziare un nuovo progetto con l’addio di Paolo Maldini e Fredric Massara e con l’arrivo di due dirigenti molto giovani e pronti a cambiare radicalmente il volto della squadra con un tipo di mercato diverso da quello a cui era stata abituata la tifoseria. Si utilizzeranno molto di più gli aiuti tecnologici e si andrà alla ricerca di calciatori di un certo livello che, però, non siano già conosciuti ai più.

Ma per il Milan sarà molto importante anche riuscire a piazzare gli esuberi e rifocillare le casse con cifre alte per poter tenere sempre sotto controllo i conti a bilancio.

Calciomercato Milan, cessione già annunciata: circa 30 milioni

Il mercato del Milan in uscita sarà forse anche più importante di quello in entrata, in questa fase di ricostruzione totale della rosa. La dirigenza ha in mente un piano ben preciso che parte dagli addii dei calciatori che non fanno più al caso di Stefano Pioli e che possono comunque portare cifre considerevoli.

La dirigenza ha già avviato il piano di restyling economico che porterà all’addio definitivo di quei calciatori che attualmente sono in prestito e che possono fruttare entrate di un certo livello.

Milan Charles De Ketelaere
Milan Charles De Ketelaere (LaPresse) Spaziomilan.it 19112023

Si partirà, innanzitutto, dalla cessione a titolo definitivo di Charles De Ketelaere. L’attaccante belga è in prestito all’Atalanta e sta mettendo finalmente in mostra tutto il suo talento. Al Milan era rimasto chiuso in una condizione pericolosa per il suo modo di fare calcio e con Stefano Pioli non riusciva a dimostrare il suo valore. Con Gasperini, ora, sta giocando molto bene e può essere riscattato dalla Dea.

L’accordo estivo prevedeva un prestito con diritto di riscatto fissato a 23 milioni più 4 milioni di bonus e il 10% sulla futura rivendita. Il Milan, invece, dovrà corrispondere al Bruges bonus per iun massimo di 2 milioni di euro (1M/0.5M per ogni qualificazione in CL/EL entro il 2027) e una percentuale (12%) sulla plusvalenza della futura rivendita del giocatore.

Dunque per il Milan arriverebbero almeno 27 milioni dalla cessione a titolo definitivo di De Ketelaere se l’Atalanta dovesse riscattarlo. Se così non dovesse essere, invece, secondo il Telegraph Arsenal e Manchster United sono pronte a fare offerte superiori ai 30 milioni di euro ai rossoneri per assicurarsi il talento del belga. Pioggia di soldi in arrivo, dunque, in un senso o nell’altro per il club rossonero.

Impostazioni privacy