Attaccante Milan, l’affare ora è possibile: assalto a gennaio

Secondo le indiscrezioni, dopo le ultime deludenti prestazioni dei rossoneri e dati i numerosi infortuni, la dirigenza sarebbe pronta all’assalto di un attaccante della Ligue 1. 

Il bollettino medico del Milan dopo la trasferta a Salerno si è nuovamente allungata. Questa volta tocca al vero stacanovista della squadra, colonna portante della difesa rossonera ovvero Tomori. Con lui gli infortuni salgono a quota 30, numeri impressionanti e se consideriamo i prossimi impegni che aspettano la squadra, per nulla confortanti.

Nonostante gli evidenti problemi a livello tattico – con una difesa che subisce troppi gol e un attacco che getta al vento troppe occasioni con Pioli che ora è davvero sotto osservazione – la dirigenza rossonera deve intervenire sul mercato per cercare di porre rimedio, per quanto possibile, a quella che sembra una vera e propria emergenza infortuni. Un innesto difensivo – soprattutto dopo venerdì sera – pare ormai scontato, con Lenglet che al momento sembra in pole, tuttavia dopo lo stop di Noah Okafor e con i soli Giroud e Jovic in attacco, il Milan potrebbe portare a Milanello anche un attaccante se si presentasse l’occasione giusta.

Jonathan David: il Lille chiede 40 milioni

Vecchio pallino rossonero già nelle scorse sessioni di mercato, l’attaccante canadese in forza al Lille ora non sembra più irraggiungibile. Con 17 presenze e soli 5 gol, la punta di diamante della squadra francese non sembra più brillare come lo scorso anno ma sotto l’aspetto tecnico garantirebbe un vero e proprio salto di qualità.

Jonathan David interessa al MIlan: servono 40 milioni
Jonathan David nel mirino del Milan – Ansa – Spaziomilan

Secondo le ultime indiscrezioni per garantirsi le sue prestazioni potrebbero bastare 40 milioni di euro, cifra sicuramente inferiore rispetto ai 60 richiesti nella scorsa estate. Oltre ad una valorizzazione del reparto offensivo, Jonathan David garantirebbe una scossa d’adrenalina per i tifosi rossoneri che dopo gli ultimi risultati della squadra sembrano quasi essersi rassegnati ad un’annata storta complice l’eliminazione dai gironi di Champions League, dopo aver dimostrato di non essere inferiore alle squadre che hanno invece ottenuto il passaggio agli ottavi di finale.

Si sa, nonostante le promesse di voler arrivare fino in fondo all’Europa League e di voler lottare per avvicinarsi il più possibile alla vetta in campionato, la seconda competizione europea non scalda i cuori dei tifosi, così come lasciare due punti sul campo dell’ultima in Serie A, dopo la clamorosa rimonta di Lecce, Napoli e la sconfitta in casa con l’Udinese fa storcere il naso anche ai più ottimisti. Urge un cambiamento, una svolta che possa rimettere in sesto un Milan in crisi e questo potrebbe arrivare non solo dal campo ma dal mercato invernale.

Impostazioni privacy