Milan, sorpresa Pioli: non era mai successo prima

Continua l’emergenza in difesa: Milan alle strette, Pioli disposto alla scelta che rivoluziona la squadra contro il Monza

Stefano Pioli è spalle al muro: la sfortuna, gli infortuni e la poca fiducia della tifoseria nei suoi confronti non stanno facendo girare bene le cose. Il giocattolo rossonero si sta rompendo ed ora l’ex tecnico della Fiorentina deve correre ai ripari. Dopo la mancata qualificazione agli ottavi di finale di Champions League, nonostante la vittoria in Inghilterra contro il Newcastle per 2-1, la pressione è aumentata ed in vista della sfida di campionato di domani contro il Monza, in programma alle 12:30, ci si aspetta una reazione della squadra.

L’allenatore emiliano, però, può sorridere poiché in fase offensiva ha ritrovato Rafa Leao dall’infortunio ma soprattutto ha visto protagonisti Luka Jovic, autore di due reti nelle ultime due in Serie A e Samuel Chukwueze che ha timbrato il cartellino contro Borussia Dortmund e Newcastle.

In difesa, però, continuano i problemi e rimangono indisponibili  Kalulu, Thiaw, Pellegrino e Caldara. All’appello, però, manca Simon Kjaer probabilmente tra i convocati per la sfida di domani ma che difficilmente scenderà dal primo minuto in campo. Il suo nome tra i convocati, infatti, mancava dalla partita d’andata di Champions League contro il PSG.

Squalifiche e infortunati: Pioli disposto a rivoluzionare la difesa

Per la partita contro il Monza gli unici superstiti in difesa sono Theo Hernandez, Fikayo Tomori, Alessandro Florenzi ed il rientrante Kjaer. Ad essere indisponibile, questa volta causa squalifica, è il capitano Davide Calabria. Assenza pesantissima che costringe Pioli a rimescolare le carte nella retroguardia.

La squalifica di Calabria cambia tutto: Florenzi a destra e spazio ai giovani
La squalifica di Calabria cambia tutto: Florenzi a destra e spazio ai giovani (LAPRESSE) – SpazioMilan.it

Florenzi, impiegato prettamente sulla fascia sinistra, da quando è scoppiata l’emergenza in difesa, dovrà probabilmente occupare la parte di campo lasciata libera dal capitano, ragion per cui verrà dato spazio ai giovani. I ballottaggi, infatti, secondo quanto riportato da “Il Corriere dello Sport” vedono Theo Hernandez ritornare sulla fascia sinistra per consentire maggiore spinta e tenere bassa la linea della squadra di Palladino e permettere a Pioli di lanciare una giovane promessa.

Alla luce di ciò è probabile che Davide Bartesaghi, terzino sinistro classe 2005, rimanga in panchina, a causa del mancato schieramento del francese come difensore centrale, con al suo posto Jan Carlo Simic, all’esordio in Serie A. Il difensore centrale serbo, classe 2005, vanta, in questa stagione, 9 presenze con la Primavera arricchite da 1 gol ed un assist.

Impostazioni privacy