Sfuma l’obiettivo del Milan: c’è un ritorno di fiamma a sorpresa.

Il Diavolo tra luci ed ombre: tifosi in attesa di un colpo che potrebbe svoltare la stagione, ma il destino della finestra di gennaio potrebbe dipendere anche dall’esito della qualificazione in Champions League.

Fase chiave della stagione per il Club rossonero che, per consolidare la propria posizione in campionato e perseguire dei buoni risultati nelle altre competizioni, deve mirare a rinforzare la rosa durante il mercato di gennaio.

Nonostante le ultime due prestazioni in campionato abbiano riacceso fiducia ed entusiasmo nei tifosi, fino ad ora, complessivamente, numerose sono state le gare sottotono, mentre si spera che la sconfitta con il Borussia Dortmund non abbia compromesso definitivamente il cammino dei rossoneri nella massima competizione europea.

In particolare, si dovrà mirare a potenziare l’assetto offensivo. Da un lato, Okafor e Jovic (quest’ultimo sbloccatosi proprio nell’ultimo turno contro il Frosinone), in cui la dirigenza aveva individuato opzioni alternative a Giroud ma che, almeno per il momento, sembrano essere più degli investimenti a lungo termine. Dall’ altro, un Camarda molto promettente, ma ancora troppo giovane. Ciò di cui necessita il Milan è un numero 9 che sia in grado di giocare al livello di Giroud: con impegni in programma ogni tre giorni, il centravanti francese, prossimo ai 38 anni, non può essere la sola garanzia. Lo scouting rossonero, dunque, potrà riservarsi pochi margini di errore nella sua selezione.

Il Milan alla ricerca di un finalizzatore che possa far rifiatare Giroud
Giroud, principale finalizzatore del Milan in questa prima parte di stagione – ANSA – SpazioMilan.it

Dai rumors di mercato sembra che il candidato più ambito sia Serhou Guirassy. Il prolifico attaccante dello Stoccarda ha infatti messo a segno 17 reti in soli 12 match, rendendosi protagonista di un capitolo di storia della Bundesliga. Da indiscrezioni, inoltre, pare che allo stesso calciatore piacerebbe fare un’esperienza in un club italiano.

Ma la competizione per accaparrarselo è agguerrita, vista la clausola di risoluzione che si aggira intorno ai 20 milioni di euro. Recentemente, il Manchester United avrebbe mostrato un forte interesse per il bomber guineano, destabilizzando così le acque della trattativa. Ma, nonostante il pressing dalla Premier League, va comunque considerato che la società tedesca potrebbe essere disposta a tutto per trattenerlo fino al termine della stagione, vista la possibilità di tornare a giocare una competizione europea dopo anni per nulla brillanti.

Un occhio dei dirigenti anche in Norvegia

Il Milan sta valutando anche altri profili. Altro nome rilevante sarebbe quello di Akor Adams che, in questo 2023, è stato regista di ottime prestazioni, sia al Lillestrom che al Montpellier. La peculiarità del campionato norvegese, giocato in corrispondenza dell’anno solare, apre la possibilità per il nigeriano di unirsi ad un terzo Club, ma i dirigenti non sarebbero del tutto convinti di questa opzione.

La dirigenza rossonera, nelle scorse settimane, ha inviato il proprio osservatore Moncada a Stoccarda, al fine di valutare in prima persona Guirassy: report estremamente positivi hanno spinto il Milan a focalizzarsi su di lui come prima scelta. Il rallentamento nelle trattative con Adams sembra essere connesso proprio a questa decisione, affinché il club concentri tutti i suoi sforzi nella chiusura dell’affare con il finalizzatore guineano.

Ad ogni modo, il destino del Milan in questa fessura di mercato potrebbe essere influenzato anche dalla qualificazione agli ottavi di Champions. In caso di mancato raggiungimento di questo obiettivo, il Milan si troverà a concentrarsi esclusivamente sulle competizioni nazionali: a quel punto sarà determinante capire, in base alle ambizioni del gruppo RedBird, se ci saranno un budget disponibile e la volontà di investire in nuovi giocatori e di quale spessore.
Tuttavia, dall’ interesse per Guirassy come candidato principe per il ruolo di vice Giroud, si può dedurre che il Milan conservi un certo ottimismo e intenda affrontare il futuro con determinazione e progettualità. Mister e tifosi restano in attesa di  sviluppi determinanti che potrebbero ridefinire la dinamica del gruppo per il resto della stagione.

 

 

 

Impostazioni privacy