Gabbia da brividi: “È come se non avessi mai lasciato il Milan”, poi sui tanti giovani

Matteo Gabbia, tornato al Milan pochi giorni fa, parla del suo ritorno e degli obiettivi della squadra rossonera. 

Il calciomercato del Milan si è aperto con il ritorno di Matteo Gabbia in maglia rossonera: il difensore classe ’99, cresciuto nelle giovanili del Milan, la scorsa estate si trasferì in prestito secco in Spagna, al Villareal, firmando un contratto annuale. Il difensore centrale sarebbe dovuto tornare a Milanello a giugno, finita la stagione, ma la società rossonera già in queste settimane ha deciso il suo rientro anticipato, a causa dei numerosi infortuni che in questo periodo stanno colpendo la squadra del diavolo.

Intervista Gabbia, le sue parole dopo il rientro

In questi giorni, Matteo Gabbia è tornato a Milanello e ha già iniziato ad allenarsi con i vecchi compagni in vista dell’ultima partita del girone d’andata, che si terrà domenica alle ore 12:30 contro l’Empoli. Queste le sue parole sul rientro in Italia, ai canali ufficiali di MilanTV:

È stato un ritorno abbastanza veloce, avevo firmato un prestito di un anno ma sono tornato in poco tempo. Per tante cose, è come non essere mai andato via. Ho sempre avuto un bel rapporto con i compagni e con lo staff: rivederli è un qualcosa di bellissimo e ora me lo godo. In Spagna sono stato molto bene, quando sono partito non me lo immaginavo. È stata un’esperienza che mi porterò nel cuore.

Gabbia sul suo rientro in Italia
Gabbia LaPresse spaziomilan.it

Sull’amicizia con Pobega:

Con Pobega c’è un’amicizia che va oltre il campo; a settembre è venuto a Valencia, andiamo sempre a cena insieme. Ha avuto questo infortunio, ma con la sua professionalità tornerà in forma.

Sui giovani rossoneri, che in questo ultimo periodo stanno trovando spazio nella formazione di Pioli:

Questi ragazzi giovani già li conoscevo, anche quest’estate si sono allenati con noi e spero ci possano dare una mano quotidiana per rendere la squadra competitiva.

Sui compagni e sugli obiettivi di questa stagione:

Qua conosco l’ambiente, i compagni e il mister: questi giorni mi rinfrescheranno la memoria, ma so dove sono e di conseguenza sono pronto per iniziare questi sei mesi finali. In tutte le competizioni siamo ancora in corsa, e questo ci deve dare ambizione.

Sulla prossima sfida, contro l’Empoli: 

Giochiamo contro un avversario che si sta giocando la salvezza, dovremo portare a casa i 3 punti.

Impostazioni privacy