Serie A nel caos, anche il Milan nel mirino: rivelazione sconvolgente

La rivelazione è sconvolgente, Serie A nel caos. Anche il Milan finisce nel mirino.

Quella del Milan è una stagione che sta facendo vivere alti e bassi ai tifosi rossoneri, che sembrano aver ritrovato il massimo entusiasmo nelle ultime gare di campionato. I ragazzi di mister Stefano Pioli hanno deluso nelle competizioni, in Champions League è arrivata l’eliminazione ai gironi, mentre in Coppa Italia l’Atalanta ha espugnato San Siro. In Serie A è il solito Milan, attento e pronto a sfruttare i passi falsi delle squadre dietro, che finora si sono rivelate discontinue e poco affidabili.

Il tecnico emiliano al momento sembra non avere troppi problemi a raggiungere la qualificazione per la prossima Champions e un posizionamento tra le prime 4 sembra al sicuro. Inoltre, sarà da capire fino a che punto il Milan può contendersi l’Europa League con le altre, visto che la rosa rossonera ha tutte le potenzialità per arrivare fino in fondo e dire la sua in una competizione che manca in una bacheca così prestigiosa.

Decisioni politiche e campionati falsati: l’arbitro è scatenato a “Le Iene”

In questo campionato non sono mancate di certo le polemiche e finora il livello degli arbitri ha fatto discutere e non poco. I rossoneri hanno vissuto alcuni episodi dubbi come tutte le squadre di questo campionato e alle volte vanno a favore, mentre altre contro. Uno dei più recenti riguarda proprio i quarti di finale con i bergamaschi, che ha fatto discutere molto.

Milan: Nel mirino sugli arbitri
FIGC – LaPresse – spaziomilan.it

Intervistato alla trasmissione “Le Iene”, un arbitro di Serie A ancora in attività, ha voluto parlare di alcuni episodi che tendono a ripresentarsi nel sistema arbitrale italiano. Lo ha fatto in forma anonima e non siamo quindi a conoscenza di chi sia il direttore di gara, ecco quanto evidenziato dalla nostra redazione:

“Da come viene valutato un arbitro dipende il fatto che continui ad arbitrare o meno, questa situazione è diventata insostenibile e sta condizionando le carriere di tutti noi. Se le valutazione vengono da, diciamo dinamiche politiche, c’è il rischio che i campionati vengano falsati. Molti di noi hanno una sensazione chiara, non sempre le valutazioni, i voti e le eventuali retrocessioni dipendano solo dalle nostre prestazioni. Se chi valuta gli arbitri sbaglia, siamo sicuri che fanno carriera i più bravi e vengono retrocessi i più scarsi?”

Il personaggio anonimo ha anche fatto riferimento al fallo di mano di Pulisic prima del gol in Genoa-Milan, considerandolo un episodio dove è impossibile non accorgersi dell’errore dell’arbitro fatto in campo, contando anche tutte le telecamere e i replay che si hanno a disposizione.

Impostazioni privacy