Che traguardo per Giroud: succederà contro il Rennes

Olivier Giroud festeggerà un traguardo straordinario contro il Rennes. Sono in pochissimi ad esserci riusciti.

Il Milan sta vivendo probabilmente il miglior momento della sua stagione. La vittoria contro il Napoli ha dato fiducia agli uomini di Pioli, che ora vedono il secondo posto in campionato solamente ad un lunghezza. Infatti la visione a specchio sulla Serie A ha portato in dote ai rossoneri un trittico terribile della Juventus, sconfitta da Inter ed Udinese e stoppata dall’Empoli.

Inoltre il distacco dal quinto posto, sul quale va fatta la corsa Champions League, è ora di dieci punti, anche se l’Atalanta ha una partita in meno. Partita che comunque dovrà recuperare contro l’Inter.

Dunque, in caso di vittoria della Dea, Milanello non verrebbe invasa dalle lacrime, anzi la speranza flebile di riaprire la lotta Scudetto potrebbe riaccendersi. Tuttavia, in un’ottica di programmazione della stagione, è chiaro che il Milan può veramente concentrarsi con forza sulla corsa in Europa League. Infatti la coppa europea è data come fondamentale dalla società rossonera, come confermato dalla presenza di Cardinale questa sera a San Siro.

Inoltre la notte di Milano non sarà solamente importante per il Milan, ma anche per uno dei suoi uomini simbolo: Olivier Giroud. Il bomber francese raggiungerà un traguardo storico contro il Rennes.

Giroud, 700 con i club

Non sono tanti i giocatori che possono affermare di aver giocato 700 partite in carriera. Figuriamoci poi averlo fatto esclusivamente con i club, dopo aver mantenuto una continuità di rendimento limpida per tutta la propria vita calcistica.

Però Olivier Giroud è uno di questi calciatori. Infatti contro il Rennes il francese timbrerà il cartellino con la maglia di un club per la 700esima volta in carriera: mica male per chi è stato additato come “lento” per mezza carriera. Tra l’altro la partita contro il Rennes apre una parentesi di corsi e ricorsi storico a cui non crederebbe nemmeno Giambattista Vico.

700 presenze per Giroud
Giroud, 700 presenze con i club (LaPresse) – SpazioMilan

Infatti Olivier Giroud si ritroverà davanti Steve Mandanda, portiere del Rennes. Non ci sarebbe nulla di strano, se non che il portiere francese è stato il primo a cui l’attaccante del Milan ha segnato in carriera. Correva l’anno 2007 ed il Diavolo si apprestava a vincere l’ultima delle sue Champions League.

Dopo diciassette anni Giroud se lo ritroverà contro, come la prima volta, dopo aver trascorso una cosa come più di 60mila minuti sul terreno di gioco. Abbastanza per poterci raccontare vita, morte e miracoli del pallone. Chissà poi se, come la prima volta, il francese non decida anche di metterla alle spalle del connazionale con magno gaudio di San Siro.

Impostazioni privacy