Milan, paragone da urlo per un rossonero: “Ricorda Gullit”

Parole al miele nei confronti di Rafa Leao e delle sue giocate. Il paragone dell’ex rossonero rievoca piacevoli ricordi per i tifosi del Milan. 

In casa Milan si sta pensando alla trasferta di domani sera contro la Lazio. Allo stadio Olimpico Pioli vuole ritrovare il successo in campionato che manca da due gare. Lazio-Milan, inoltre, rievoca dolci ricordi per i tifosi rossoneri. Nell’aprile del 2022 fu una sfida avvincente e che vide il Diavolo vincere nei minuti di recupero grazie alla rete dell’1-2 di Tonali. Quella vittoria diede tanta fiducia a quel Milan che poi a fine campionato riuscì a vincere il tricolore e a tornare sul tetto d’Italia.

La situazione oggi è diversa ma il Milan vuole ottenere a tutti i costi la vittoria provando a sfruttare le giocate di Leao che è tornato al gol dopo parecchio tempo. La rete strepitosa contro l’Atalanta, dopo averne segnate altri due al Rennes tra andata e ritorno, ha riacceso i sentimenti dei fan rossoneri nei suoi confronti e ha fatto ricredere alcune persone sulla sua qualità. Restando sulla scia dei ricordi, un ex calciatore rossonero ha voluto parlare dell’attaccante del Milan azzardando un paragone da urlo che nessuno si sarebbe mai aspettato.

Le dichiarazioni di van Basten

L’ex attaccante dei rossoneri, Marco van Basten, ha parlato di Rafa Leao in uno dei video pubblicati da Carlo Pellegatti, giornalista e tifoso del Milan, sul proprio canale YouTube. Ecco le sue parole:

“Leao per me è un grande giocatore, somiglia un po’ a Ruud Gullit. Solo che per arrivare al livello di Ruud deve ancora giocare qualche partita in più”.

van Basten e le parole su Leao
van Baste paragona Leao a Gullit (Ansa) – SpazioMilan

Un paragone che ha spiazzato molti tifosi del Milan e non solo. Van Basten ha voluto sottolineare, però, che Leao è ancora giovane e ha davanti a sé ancora molte partite da giocare per arrivare allo stesso livello del suo ex compagno di squadra. Poi ha aggiunto:

La classe ce l’ha anche lui, però Ruud ha vinto anche un Pallone d’Oro e ha vinto tanto con Nazionale e altri Club. Per questo ci vuole ancora un po’ di tempo”.

L’olandese, inoltre, evidenzia come non bisogna mettere in dubbio le qualità e il talento dell’attaccante portoghese, il quale ha ancora tanto da dimostrare e far vedere. Leao è ancora un gradino sotto rispetto a Gullit, Pallone d’Oro nel 1987, ma ha tutte le caratteristiche per poter diventare un calciatore di grande livello secondo van Basten.

Impostazioni privacy