Milan-Slavia Praga, le formazioni ufficiali: quante sorprese per Pioli

Milan-Slavia Praga, le formazioni ufficiali: quante sorprese per mister Stefano Pioli. L’undici titolare della gara di andata.

Manca oramai poco tempo alla grande sfida. Milan e Slavia Praga pronte a scendere in campo, nella gara valevole per gli ottavi di finale di Europa League. Un buon periodo per i ragazzi di mister Stefano Pioli che stanno trovando diverse vittorie in campionato e vogliono andare avanti nella competizione europea. Anche i cechi sono in un buon momento, 5 risultati utili nelle ultime 5 in campionato e rincorsa allo Sparta Praga, prima a +4.

Non sarà la gara di oggi a decretare quale delle due si qualificherà. I rossoneri, favoriti, qualora dovessero vincere non possono sottovalutare una trasferta come quella di Praga che si potrebbe rivelare insidiosa. I tifosi cechi si preparano a sostenere la squadra anche a Milano e sono attesi circa 5mila tifosi alla volta dello stadio San Siro. Mister Pioli non ha cambiato molto rispetto alla sfida con la Lazio, ecco le formazioni ufficiali del match.

Milan (4-2-3-1): Maignan; Florenzi, Kjaer, Gabbia, Hernandez; Adli, Reijnders; Pulisic, Loftus-Cheek, Leao; Giroud. All. Pioli.

Slavia Praga (3-4-3): Stanek; Vlcek, Holes, Zima; Doudera, Masopust, Oscar, Diouf; Provod, Chytil, Zmrzly. All. Trpisovský.

Confermato Adli, Pioli cambia all’ultimo in difesa: le ufficiali

Rispetto alla trasferta di Roma torna titolare Tijjani Reijnders, che per diverso tempo non è stato schierato dall’inizio. Arriva la conferma per Yacine Adli,  che dovrebbe agire da mediano in supporto di Ruben Loftus-Cheek, schierato più vicino alla porta. In difesa confermata la scelta riguardante Simon Kjaer, che partirà titolare a causa di un affaticamento per Malick Thiaw che lo ha costretto a stare a partire dalla panchina.

Milan: Adli confermato
Yacine Adli – LaPresse – spaziomilan.it

Il club ceco, nonostante parta sfavorito, riserva delle sorprese in attacco. Infatti, la difesa rossonera dovrà tenere d’occhio la coppia formata da Jurecka e Chytil, entrambi a quota 10 reti realizzate in campionato. La fisicità dei 2 centravanti può impensierire i rossoneri ed entrambi faranno valere la loro altezza e il senso del gol. Non sarà una partita semplice e il Milan dovrà alzare i ritmi fin da subito.

In queste gare la differenza possono farla i campioni. Calciatori di caratura internazionale come Pulisic e Giroud possono essere d’esempio in questa competizione e avere calciatori con la giusta esperienza farà comodo al Milan. C’è voglia di far bene e raggiungere la tanto ambita finale di Europa League, che riscatterebbe una stagione deludente dal punto di vista delle competizioni, dove i rossoneri sono stati eliminati in Champions League e Coppa Italia.

 

Impostazioni privacy