Milan, Pioli ai saluti: al suo posto piace un profilo straniero

Il Milan pensa al dopo Pioli, tra i profili presi in considerazione, voci dalla Spagna confermano che ci sia anche un profilo straniero che piace molto al fondo RedBird. 

Dopo sette vittorie di fila tra campionato ed Europa League, si ferma il Milan, a San Siro contro la Roma durante la gara d’andata valida per i quarti di finale della competizione europea. Il big match tutto italiano si è concluso 0-1 per i giallorossi grazie alla rete di Gianluca Mancini, dopo 17 minuti dal fischio d’inizio.

I rossoneri non sono riusciti a portarsi sul pare, anche se qualche occasione c’è stata, ed ora proveranno a ribaltare la situazione all’Olimpico giovedì 18 aprile, nella partita di ritorno che sarà poi quella che decreterà chi accederà alla semifinale. Lo stop contro la Roma ha inevitabilmente riacceso i riflettori su quelle che saranno le sorti di Stefano Pioli al Milan.

Il futuro del mister in rossonero continua ad essere in bilico e le voci che a luglio sulla panchina del Milan ci sarà qualcun altro sono sempre più incessanti. Il primissimo nome ad essere menzionato è stato quello di Antonio Conte che però ha perso consistenza nelle ultime settimane. Tra i profili a cui si è dimostrato essere interessato anche lo stesso fondo RedBird, ci sono anche nomi  che arrivano dall’estero.

Lo scorso novembre calciomercato.com aveva riportato un interesse per l’ex Chelsea Graham Potter, mentre più recentemente voci provenienti dal portale spagnolo Relevo hanno riportato un gradimento per Julen Lopetegui, in passato ct della Spagna e allenatore di Real Madrid, Siviglia e Wolverhampton.

Dopo Pioli: al Milan piace Lopetegui ex ct della Spagna

A quanto pare l’interesse per Lopetegui è reale infatti secondo quanto riporta  Il Corriere dello Sport riferisce gli incontri tra un rappresentante del Milan e il tecnico spagnolo sarebbero stati ben due. Nonostante la sua carriera sia stata altalenante, l’allenatore piace al Milan soprattutto per la sua capacità di lavorare con i giovani e di saper valorizzare le qualità dei giocatori che ha a disposizione in rosa.

Il Milan studia il dopo Pioli
Milan, pronto il dopo Pioli: viene dall’estero (lapresse) spaziomilan.it

Attualmente Lopetegui è senza contratto dopo aver concluso l’esperienza alla guida del Wolverhampton nell’agosto 2023, quando lui stesso rassegnò le dimissioni per le difficoltà finanziarie della società e l’impossibilità di soddisfare le sue richieste sul mercato, pur arrivando comunque da una salvezza raggiunta nella stagione precedente. Il suo ingaggio è comunque in linea con gli attuali parametri economici del Milan, che fino a giugno 2025 corrisponde a Stefano Pioli circa 4,5 milioni di euro netti.

Dunque adesso il Milan deve concentrarsi in questo finale di stagione, e dopo la gara a Sassuolo i rossoneri avranno tre sfide importantissime: la gara in Europa League con la Roma e gli scontri diretti in campionato con Inter e Juventus. A fine Serie A poi la società si concentrerà sul mercato e sulle scelte per migliorare il più possibile la squadra.

 

Impostazioni privacy