Milan e Inter, annuncio inaspettato: “Resterà a San Siro”

News Milan, Aggiornamento sulla questione nuovo stadio a Milano. È arrivato l’annuncio inaspettato riguardante il futuro dell’impianto.

Sono settimane travagliate per i club di Milano. Mentre il Milan sta vivendo un periodo di transizione verso il futuro prossimo, con gli occhi puntati sul nuovo allenatore, l’Inter ha vissuto un passaggio di proprietà tra Suning e il fondo Oaktree. Per quanto riguarda i nerazzurri, bisognerà comprendere la posizione della nuova gestione sul tema San Siro, una volta insediatosi il nuovo C.d.A.

Molto dipenderà anche dal progetto di ristrutturazione di San Siro che WeBuild proporrà ai due club. Il gruppo edilizio ha il sostegno del comune di Milano, che vorrebbe la permanenza delle due società nello storico impianto. Un progetto a cui Milan Inter non hanno chiuso le porte, così come è ancora apertissima la possibilità per entrambi di trasferirsi nell’hinterland milanese.

Nuovo stadio, il sindaco di San Donato esce allo scoperto: “Uno dei due club rimane a San Siro”

Il piano dei rossoneri è quello di costruire un nuovo stadio a San Donato, mentre i nerazzurri valutano l’opzione Rozzano. In merito è intervenuto anche Francesco Squeri, sindaco di San Donato, sentito dal canale YouTube e Twitch di Alanews. Di seguito lo scoop dato dal primo cittadino:

Secondo me una squadra resterà a San Siro, mentre l’altra andrà in un altro impianto, non so se a Rozzano o San Donato.”

Squeri annuncia il futuro di San Siro
Il sindaco di San Donato svela la permanenza di una tra Inter e Milan a San Siro (LaPresse) – spaziomilan.it

Squeri ha proseguito come segue:

Da appassionato e tifoso milanista, quindi non in veste di sindaco, sono convinto che, per restare competitive nel calcio moderno, le due squadre non giocheranno più insieme nello stesso stadio. E’ solo una mia sensazione, non ne ho parlato con nessuno della società, ma se è vero che WeBuild presenterà un progetto per ristrutturare l’impianto garantendo la partecipazione di parte dei tifosi e il sindaco Sala, rispetto al passato, sta allargando le opportunità di allestire attività quali musei e store nei pressi dello stadio, non è certamente una cosa da poco. Personalmente, mi sembra strano i due club possano giocare all’interno dello stesso impianto.” 

Nel caso il Milan si trasferisse a San Donato, il sindaco ha promesso di far prevalere i benefici ai disagi per i cittadini. Un progetto che, eventualmente, sarà lungo e comporterà l’incremento dei trasporti verso la città a sud di Milano. Al termine della chiacchierata, Squeri ha espresso l’auspicio di rivedere Carlo Ancelotti panchina rossonera, magari proprio in occasione dell’inaugurazione del nuovo stadio.

Impostazioni privacy