Panchina Milan, spunta un nuovo nome: allena in Premier

La dirigenza rossonera lavora a trovare il giusto nome per la panchina del Milan, di seguito rivelato il nuovo nome che arriva dalla Premier

Il Milan è ritornato a vincere dopo sei partite dove mancavano i tre punti. Infatti, nella partita di ieri valida per la trentaseiesima giornata di serie A, il Diavolo ha battuto per cinque a zero il Cagliari a San Siro.

Prima della fine del campionato, in programma ha ancora due partite. Sabato diciotto maggio dovrà affrontare il Torino in casa alle 20.45 per poi concludere la stagione a San Siro contro la Salernitana.

Fuori dal campo, la dirigenza rossonera lavora su pianificare il mercato in entrata che in uscita sia per rendere migliore la squadra ma anche per scegliere l’allenatore perfetto per allenare il Diavolo. Il matrimonio tra il Milan e Stefano Pioli sembra, infatti, giunto al termine. Una scelta ben pensata e arrivata soprattutto dopo le due partite in Europa League contro la Roma dove la squadra è uscita ai quarti. Sui giocatori, invece, la dirigenza continua a valutarli per eventuali rinnovi o addii.

Panchina Milan, spunta il nome di Pochettino

La dirigenza rossonera lavora per trovare il giusto sostituto di Stefano Pioli per la panchina del Milan. Tra i vari nomi possibili, secondo quanto riportato dall’edizione odierna di Repubblica, dall’Inghilterra spunterebbe un nuovo nome che va ad aggiungersi alla lista di quelli già usciti come Conceiçao, Fonseca, Van Bommel e De Zerbi. Stiamo parlando di Mauricio Pochettino, attuale allenatore del Chelsea. Di seguito sono riportate le ultime novità e quello che bisogna sapere:

Nuovo nome per la panchina del Milan
Mauricio Pochettino (LaPresse)- spaziomilan.it

In casa rossonera continuano le riflessioni per il nuovo allenatore in quanto l’obiettivo è quello di tornare ad essere competitivi e soprattutto a vincere, per questo motivo la scelta non può rivelarsi sbagliata.

Dall’Inghilterra arriva voce di un interesse per l’allenatore Pochettino, soprattutto dopo che nei giorni scorsi, ha messo qualche dubbio sulla sua permanenza al Chelsea. Infatti, l’allenatore ha affermato come abbia già avuto alcuni incontri per organizzare la prossima stagione, compreso anche la tournée che affronteranno prima del via della nuova Premier League.

“Se tutti sono felici, sarà perfetto, ma non vale solo per la proprietà. Magari anche da parte nostra ci può essere un malcontento e quel punto decidiamo di dividerci.”

Ha continuato dichiarando come non sarebbe la prima volta che il tecnico decide di non continuare il percorso. Afferma come se ci fosse un divorzio non sarebbe un problema, non sarebbe la fine del mondo

Impostazioni privacy