Soriano, alla fine il rinforzo in mezzo arriva. Ma non è il regista

Dopo gli arrivi di Bacca, Luiz Adriano, Bertolacci e Romagnoli, Adriano Galliani ha ripreso la ricerca del giocatore che avrebbe permesso alla squadra di Sinisa Mihajlovic di fare il tanto atteso salto di qualità. Sono diverse sessioni di mercato che i tifosi rossoneri e gli addetti ai lavori invocano l’acquisto di un trequartista in grado di gestire la manovra offensiva milanista, un fantasista che riesca a fare la differenza dietro alle punte. Sembrava fosse arrivato il momento propizio, ma ci si sbagliava: il sempre più probabile arrivo di Soriano rappresenta quindi l’ennesimo rinvio e a questo punto è difficile che arrivino ulteriori rinforzi per il centrocampo del Milan dopo tutti gli investimenti fatti finora.

Soriano è un ottimo centrocampista, giovane ed italiano come richiesto da Silvio Berlusconi. Ha ampi margini di miglioramento e rappresenterebbe un vero affare se lo si pagasse una cifra attorno ai 10 milioni di euro. Il doriano è un giocatore molto duttile, ma non è il trequartista puro tanto invocato negli ultimi anni. Il calciatore blucerchiato è un mediano grintoso che potrebbe essere schierato da Mihajlovic sia davanti alla difesa che come esterno di centrocampo. Potrebbe giocare indistintamente alla destra di De Jong, alla sinistra o esserne anche il suo sostituto ufficiale. Possiamo considerare Soriano il rinforzo ideale per il Milan, perfetto per il modulo e soprattutto per le idee del neo tecnico milanista.

Mihajlovic non ha mai nascosto l’apprezzamento nei suoi confronti dopo averlo allenato alla Sampdoria. Con il tecnico serbo in panchina ha giocato 64 gare e ha segnato nove reti, il feeling c’è ed è evidente. Negli ultimi due anni gli ha dato tante soddisfazioni giocando al centro del campo affiancato da Palombo con due fra Obiang, Duncan e Acquah ai lati. Rispetto al compagno di reparto si spingeva più spesso in avanti e potrebbe fare lo stesso con De Jong. Quando Mihajlovic schierava il classico 4-3-3 rimaneva invece davanti alla difesa, dando più spazio alle punte e inserendosi dalle retrovie. Non è il classico regista, ma Soriano sarà sicuramente un giocatore molto utile alla causa rossonera.

Siamo su Google News: tutte le news sul Milan CLICCA QUI

Preferenze privacy