Bacca è sempre decisivo: se non segna, fa segnare. E supera i problemi di gioco in mediana

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on twitter
Share on linkedin

Come essere decisivo senza segnare. Ovvero Carlos Bacca contro il Chievo. Il giorno dopo la seconda vittoria rossonera a San Siro La Gazzetta dello Sport applaude ancora una volta il bomber colombiano, senza gol né brillantezza ma sempre fondamentale, come nell’assist decisivo consegnato ad Antonelli per l’1 a 0 finale.

Una rete nata proprio dal movimento dell’ex Siviglia, bravo a smarcarsi verso l’esterno dell’area piccola e premiato dal passaggio di Bonaventura. Poi lo stop preciso, il lavoro spalle alla porta, difesa e lotta del possesso con il diretto avversario e per chiudere in bellezza il servizio al tempestivo terzino ex Genoa, il quale doveva “solo” mirare la porta (non era comunque facile di destro, lui mancino naturale). Questa è stata una delle rare azioni degne di nota dell’intera serata: il Milan, sottolinea sempre la Rosea, continua comunque a soffrire le lacune qualitative del centrocampo.

Montolivo si è limitato al compitino da regista, ma ha recuperato sei volte la sfera. Male Kucka (rinato dopo il 60’) e Bertolacci (ha portato a casa otto palloni) nel primo tempo, incapaci di dialogare con Cerci e Jack e giocare in orizzontale. Problemi risolti nella ripresa grazie ad un atteggiamento diverso e maggiormente propositivo, soprattutto la rete del vantaggio che ha allargato le maglie gialloblu e creato spazi. Il Diavolo ci si è infilato senza però riuscire a raddoppiare, mancando leggermente in precisione e lucidità.

CONOSCI SPAZIOMILAN?

SpazioMilan è parte integrante del Nuovevoci Network di cui fanno parte Rompipallone.it, SpazioNapoli.it, SpazioInter.it e SpazioJ.it.

Con più di 4 milioni di follower sui social network il nostro progetto risulta uno dei più seguiti in Italia.

Le ultimissime

Seguici su Facebook