Jack e Honda a rischio: con Montella meno spazio?

Honda_2 SpazioMilanL’arrivo di Vincenzo Montella sulla panchina del Milan cambia un po’ le carte in tavola su molti aspetti tattici, di mercato e di quella che potrebbe essere la scelta degli uomini da utilizzare. I prossimi due mesi di calciomercato, ovviamente, orienteranno ancora di più l’aereoplanino nel fare queste scelte e molto dipenderà da che tipo di trattative la dirigenza rossonera deciderà di aprire o, poi, eventualmente di chiudere. Non è chiaro ancora il modulo con cui deciderà di schierare i rossoneri, ma tutto lascia pensare che si opterà per il 4-3-1-2, con un trequartista davanti alle due punte. Sarà importantissimo, quindi, affidare questo ruolo ad uno che possa far fare il salto di qualità e sul mercato si fanno i nomi di Pjaca, Saponara, Vazquez e Soriano per occupare quella posizione.

Nulla è ancora deciso e, magari, usciranno anche altri nomi come possibili acquisti per quel ruolo, ma la cosa che sembra assai certa è che, a differenza della passata stagione, il Milan sembra davvero intenzionato a muoversi sul mercato per trovare il “dieci” ideale da regalare a Montella. Questo significa che cambieranno un po’ di cose soprattutto per due elementi attualmente presenti nella rosa rossonera. Si tratta di Giacomo Bonaventura e Keisuke Honda che, più chi meno ed in diverse fasi della scorsa stagione, hanno ricoperto il ruolo di trequartista. Il centrocampista offensivo italiano, per esempio, resterà comunque importantissimo nello scacchiere tattico rossonero e, quasi sicuramente, arretrerà il suo raggio d’azione, partendo qualche cm più dietro e agendo da mezzala.

Certo, il mercato potrebbe portare parecchie novità e non ci sentiamo comunque, nonostante le due ottime stagioni al Milan, di dare con certezza Bonaventura titolare anche nella prossima stagione, ma salvo clamorosi colpi di scena sarà così. Diversa la situazione per Honda. Il giapponese difficilmente potrà agire nei tre di centrocampo e, in un ipotetico 4-3-1-2 può agire solo da trequartista. Questo fa capire come si ridurranno gli spazi per lui nel nuovo Milan di Montella, scenario questo che potrebbe anche fargli decidere di partire. Troppo presto parlare ora perché soprattutto bisogna capire quello che succederà, ma i due scenari descritti non sono così lontani dalla realtà.

Siamo su Google News: tutte le news sul Milan CLICCA QUI

Preferenze privacy