Tutte le dichiarazioni di Milan-Juventus

Come contro l’Atletico, la dura legge del gol condanna il Milan di Seedorf che perde 2 a 0 in casa contro la Juventus. Nel primo tempo il predominio è tutto rossonero e le occasioni sprecate, soprattutto con Kakà, sono diverse. Ma se Buffon è insuperabile, Abbiati e Rami al minuto 43 non si capiscono e favoriscono il gol facile, facile di Llorente. Nel secondo tempo calano i rossoneri e a punire è nuovamente la Juventus che chiude la partita con una bomba di Carlitos Tevez. Nei minuti di recupero c’è anche il tempo per la traversa del neo entrato Robinho. Rileggi tutte le dichiarazioni della partita

A FINE GARA

SM VIDEO/ Pazzini: “Sono contento della prestazione, mi spiace per il risultato”

Bonera: “Stasera abbiamo dimostrato di essere una squadra viva. Atletico? Lotteremo!”

Marotta: “Questa squadra è fortissima, ora pensiamo all’Europa”

Llorente: “Bravi a passare in vantaggio dopo un primo tempo sofferto”

Montolivo: “Non meritavamo di perdere. Ora dobbiamo dare continuità a questa prestazione”

Abbiati: “Contenti per il gioco espresso, ci darà morale”

Conte: “Complimenti al Milan, ma soprattutto complimenti ai miei ragazzi”

SM VIDEO/ Tevez: “Nel primo tempo meglio il Milan, poi siamo usciti noi”

Seedorf: “Prestazione buona che fa bene al morale. Tevez mondiale. Honda? Mi aspettavo altro”

Galliani: “Stiamo crescendo, questo Milan fa ben sperare per il futuro. Poli era la chiave tattica, l’infortunio ha cambiato la gara”

Buffon: “Abbiamo avuto parecchia buona sorte. Scudetto? Ogni punto in più è oro colato”

INTERVALLO

Llorente: “Fortunati a non subire, partita tosta”

PRE PARTITA

Baresi: “Il Milan ha le risorse per fare bene stasera”

Galliani: “Juve in testa da 2 anni. Pazzini spero che si ripeta. Tevez? Non potevamo prenderlo”

Marotta: “L’ambizione è vincere, siamo la Juventus”

Bonucci: “Il Milan fa sempre paura. Sarà una bella partita”

Poli: “Serve lo spirito messo in campo con l’Atletico”

Siamo su Google News: tutte le news sul Milan CLICCA QUI

Preferenze privacy